Antonio Pipolo,

P.C. - Personal Communication (2016)

L’azione performativa di Antonio Pipolo muove da una riflessione sulla memoria personale, ricollegandosi all’intervento proposto da Alisia Cruciani "RATURE. Spazio del Possibile. Azione N_3" per la galleria bolognese Adiacenze. 

 

Pipolo costruisce il contesto per un incontro ravvicinato tra unità umane sconosciute, stimolando il pubblico a condividere con lui un racconto silenzioso sulle proprie piccole memorie. Attraverso un programma informatico - sviluppato in collaborazione con Nicola Pisanti – l’artista pone l’attenzione sugli odierni sistemi di conservazione e trasmissione della memoria, nonché sulle difficoltà di comunicazione tra gli esseri umani nell’era digitale.

Il materiale mnemonico che è emerso durante la performance confluirà con quello raccolto nell’installazione della Cruciani e sarà impiegato per la realizzazione di un atlante dei ricordi ad opera dei due artisti.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom

 venerdì 9 settembre 2016 

Antonio Pipolo

Spazio espositivo Adiacenze,

Vicolo Spirito Santo 1, Bologna

 

 

 

 

a cura di Michele Gentili        

foto di Ivo Pisanti